Certificazione delle competenze per i profili saldatori e operatori della saldatura

I processi di saldatura sono processi critici nel settore costruzioni: la forte importanza della componente umana e l’aspetto spesso cruciale che il manufatto saldato ricopre nella struttura hanno convinto il legislatore a richiedere alle imprese una serie di certificazioni, per validare i processi ed assicurare la qualità del prodotto saldato.

La norma UNI EN 1090, diventata obbligatoria a luglio 2014 per le imprese che producono componenti strutturali in acciaio e alluminio, richiede:

  • La Certificazione del personale addetto alla saldatura secondo la norma UNI EN ISO 9606 (“Patentino saldatori”)
  • La certificazione dei procedimenti di saldatura secondo la norma UNI EN ISO 15614
  • La nomina di un “Welding coordinator” in possesso della formazione obbligatoria
  • La capacità di operare in conformità alla norma ISO 3834 “Requisiti di qualità per la saldatura”

La Certificazione del personale, che diventa quindi cogente, ha lo scopo di garantire alla committenza e a tutti gli stakeholders che l’impresa opera con addetti in possesso delle capacità necessarie a garantire la sicurezza e la resistenza delle proprie strutture.

AJA Registrars Europe certifica i saldatori sotto accreditamento ACCREDIA tramite un processo rigoroso ma attento alle esigenze del Candidato.

I vantaggi della certificazione delle competenze Saldatori UNI EN ISO 9606 (“patentino saldatori”)

  • La Certificazione è obbligatoria per gli addetti alla saldatura di materiale marcati CE secondo la EN 1090
  • Gli addetti certificati assicurano elevati standard di qualità
  • La certificazione dà valore alla profesisonalità in fase di riallocazione degli incarichi o di ricerca di occupazione
  • I professionisti certificati sono riportati sul registro AJA Registrars Europe